Contattaci
Cellulare: + 86-13475441410
Cellulare: + 86-15505426495
Email: sales@yglgm.net
Tel: + 86-532-85235991
Fax: + 86-532-85235991
Sito web: www.yglgm.net
Indirizzo: North Ducun Village, Jiaoxi Town, contea di Jiaozhou, città di Qingdao, provincia di Shandong, Cina
Casa > notizia > Contenuto
Coloro che si aspettano di beneficiare della guerra delle tariffe sono sbagliati
Apr 10, 2018

L'industria del mobile in gran parte è sfuggita alle ultime schermaglie nella crescente disputa tariffaria tra Stati Uniti e Cina, oltre le tariffe annunciate in precedenza su acciaio e alluminio, il cui impatto rimane ancora da vedere.

E proprio come c'è una divisione tra le due superpotenze economiche, così può esserci una divisione all'interno dell'industria del mobile rispetto ai risultati desiderati di questa disperata disputa economica. Certamente alcuni produttori nazionali potrebbero aver voluto vedere i mobili finiti (tappezzeria e movimento in particolare) nell'elenco delle merci colpite da una tariffa di importazione del 25%. Molte di quelle stesse società sarebbero profondamente preoccupate se le tariffe sui prodotti tessili finiti, come i kit di cucito, fossero incluse nello stesso elenco.

Questo è uno dei problemi di vedere questa disputa come un gioco a somma zero, in cui una perdita per un lato rappresenta un guadagno per l'altro. Le linee all'interno dell'industria del mobile sono troppo sfocate perché chiunque possa pensare che ci saranno chiari vincitori e vinti qualora l'attuale contenzioso tariffario aumentasse.

Esiste una legge economica di conseguenze non intenzionali che risale a centinaia di anni fa e ancora parte integrante della teoria economica, secondo la quale le azioni dei governi hanno sempre conseguenze impreviste e non intenzionali. E se mai applicato, è qui e ora.

Ci sono strati su strati di prodotti, attrezzature e materiali che potrebbero rimanere intrappolati in qualsiasi disputa tariffaria crescente tra Stati Uniti e Cina. E questo è solo al livello delle conseguenze primarie.

Già il mercato azionario sta vedendo più turbolenze derivanti dalla crescente incertezza economica. E anche quelli le cui attività quotidiane sono poco influenzate dall'aumento e dalla caduta del Dow possono essere innervositi da segnalazioni di ingenti cali di azioni o di guerre commerciali in corso.

La disponibilità dei consumatori a spendere per l'acquisto di biglietti di grandi dimensioni è sempre migliorata dalla stabilità economica e sociale. Quando le persone sono preoccupate per il loro futuro finanziario, sono più propense a rinviare i grandi progetti di casa e accontentarsi di ciò che hanno.

Non è chiaro quale potrebbe essere il prossimo round di tariffe, anche se sembra sempre più probabile che ci sarà un altro round. È ancora meno chiaro quali possano essere i risultati di tale economia economica sui produttori di mobili nazionali o internazionali.

Ciò che sembra chiaro è che il miglior risultato per l'industria del mobile sarebbe una rapida soluzione della controversia e un ritorno a un livello di certezza economica che incoraggerebbe i consumatori a sentirsi sicuri riguardo alla spesa per migliorare la propria casa o appartamento.

La turbolenza rende titoli accattivanti ma non un ambiente favorevole alla vendita.

Verso la prossima settimana   High Point Market , è un sollievo vedere che i mobili non sono stati coinvolti in una disputa economica tra Stati Uniti e Cina. Sarebbe nell'interesse dell'intero settore vederlo continuare.