Contattaci
Cellulare: + 86-13475441410
Cellulare: + 86-15505426495
Email: sales@yglgm.net
Tel: + 86-532-85235991
Fax: + 86-532-85235991
Sito web: www.yglgm.net
Indirizzo: North Ducun Village, Jiaoxi Town, contea di Jiaozhou, città di Qingdao, provincia di Shandong, Cina
Casa > notizia > Contenuto
Bere caffè potrebbe portare a una vita più lunga: studi
Sep 22, 2017

Una cameriera serve un caffè e una caffetteria ad Atene, in Grecia , il 13 gennaio 2017. (Xinhua / Lefteris Partsalis)

WASHINGTON, 10 luglio (Xinhua) - Le persone che bevono caffè sembrano vivere più a lungo, due nuovi studi pubblicati sulla rivista americana Annals of Internal Medicine hanno detto lunedì, fornendo ulteriori conferme sui benefici per la salute del consumo di caffè.

Il primo studio, condotto in 10 paesi europei e il più grande in assoluto nel suo genere, ha rilevato che rispetto ai bevitori non di caffè, quelli che consumano più caffè hanno un rischio significativamente più basso di morte.

Il secondo studio ha rilevato che un maggiore consumo di caffè era associato a un minor rischio di morte nei bianchi e anche nelle popolazioni non bianche e che il beneficio sulla mortalità era lo stesso per il caffè decaffeinato e decaffeinato.

Questa scoperta del secondo studio, condotta da ricercatori dell'Università della California meridionale, è importante perché le razze diverse hanno diversi stili di vita e rischi di malattia.

"Raccomandare l'assunzione di caffè per ridurre la mortalità o prevenire le malattie croniche sarebbe prematuro", ha scritto un editoriale di accompagnamento della rivista.

"Tuttavia, è sempre più evidente che l'assunzione moderata di caffè da tre a cinque tazze al giorno o l'assunzione di caffeina fino a 400 mg / die non è associata ad effetti avversi sulla salute negli adulti e può essere incorporata in una dieta sana".

Nel primo studio, i ricercatori dell'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro e dell'Imperial College di Londra hanno utilizzato i dati della ricerca prospettica europea su cancro e nutrizione, un ampio studio di coorte multinazionale di oltre 520.000 uomini e donne provenienti da 10 paesi europei con un follow medio di 16 anni, per confrontare la mortalità per tutte le cause e le cause specifiche nei bevitori di caffè rispetto ai bevitori non di caffè.

Hanno scoperto che i partecipanti che hanno riferito di bere tre o più tazze di caffè al giorno sembravano ricevere il massimo beneficio in termini di riduzione del tasso di morte. Ciò era particolarmente vero per le malattie dell'apparato digerente, ma anche per le malattie circolatorie.

Nel secondo studio, gli investigatori dell'University of Southern California hanno cercato di determinare in che modo il consumo di caffè ha influenzato la salute in più razze utilizzando i dati dello studio Multiethnic Cohort, che ha seguito più di 185.000 afroamericani, nativi americani, hawaiani, giapponesi e americani, Latini e bianchi per una media di 16 anni.

Hanno scoperto che bere caffè era associato a un rischio inferiore a causa di malattie cardiache, cancro, ictus, diabete e malattie respiratorie e renali per afro-americani, giapponesi-americani, latino-americani e bianchi.

Le persone che consumavano una tazza di caffè al giorno avevano il 12% di probabilità in meno di morire rispetto a chi non beveva caffè. Questa associazione era ancora più forte per coloro che bevevano da due a tre tazze al giorno - il 18 percento riduceva la possibilità di morte.

Poiché il consumo di caffè tra comunità non bianche in precedenza aveva poche ricerche, questo studio aumenta sostanzialmente la generalizzabilità di precedenti scoperte nello spettro etnico e razziale, hanno detto i ricercatori.

Inoltre, la mortalità inferiore era presente indipendentemente dal fatto che le persone bevessero caffè normale o decaffeinato, suggerendo che l'associazione non fosse legata alla caffeina.

Secondo l'editoriale di accompagnamento, un effetto protettivo del caffè è biologicamente plausibile perché i polifenoli e altri composti bioattivi in ​​esso hanno proprietà antiossidanti, che sono legate alla ridotta insulino-resistenza, all'infiammazione e ai biomarcatori della funzionalità epatica.

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo, con circa 2,25 miliardi di tazze bevute in tutto il mondo ogni giorno. A causa del suo consumo onnipresente, la comprensione degli effetti sulla salute del caffè è importante.


IL prossimo Articolo: Gratis